Bonus sportivi 2021: scadenza prorogata

Bonus ai collaboratori sportivi da 1200 e 3600 euro commisurati alle perdite sofferte per la pandemia COVID. Questa la novità contenuta nell’articolo 10 (commi da 10 a 15) del DL Sostegni pubblicato in Gazzetta ufficiale  lo scorso 22 marzo come DL n.  41 2021. 

In particolare si prevede l 'erogazione di 350 milioni alla società Sport e Salute del CONI  che riconoscera ai collaboratori di enti, società e associazioni sportive  una indennità commisurata ai compensi del 2019  ovvero:

  • per compensi  2019 sopra i 10mila euro   – indennità di 3600 euro
  • per compensi 2019 tra 4mila e 10mila euro   –   indennita di 2400 euro 
  • per compensi 2019 inferiori a 4mila euro  – indennità di 1200 euro.

Requisti Bonus sportivi Decreto Sostegni

I collaboratori devono aver avuto contratti di collaborazione con CONI, CIP societa e associazioni sportive dilettantistiche  riconosciute dalle federazioni, con attività cessata, ridotta o sospesa a causa del COVID nel corso del 2019 o 2020. A tal fine, si considerano cessati a causa dell'emergenza epidemiologica anche tutti i rapporti di collaborazione scaduti entro la data del 30 dicembre 2020 e non rinnovati .

Modalità per la domanda del Bonus Sportivi Decreto Sostegni

Il decreto prevede che le domande da parte di chi non abbia mai goduto dei benefici  andranno inviate tra il 1 e il 15 aprile sulla piattaforma telematica della società Sport e Salute spa.

 In un comunicato di ieri la societa  informa che i soggetti già beneficiari della precedente indennità per i quali persistano i requisiti possono   confermare, nella piattaforma informatica, che l’attività relativa al rapporto di collaborazione sia cessata, entro il 7 aprile.

Inoltre è richiesta la dichiarazione di  non essere beneficiari di altri redditi, quali:

  1. reddito di cittadinanza ai sensi del decreto-legge 28 gennaio 2019, n. 4, convertito con modificazioni dalla legge 28 marzo 2019, n. 26,
  2. reddito di emergenza di cui all’art.82 del decreto-legge 19 maggio 2020, n.34,
  3. redditi da lavoro autonomo di cui all’art. 53 TUIR,
  4. redditi da lavoro dipendente e assimilati di cui agli artt. 49 e 50 TUIR,
  5. pensioni di ogni genere e gli assegni ad esse equiparati, con esclusione dell’assegno ordinario di invalidità di cui alla legge 12 giugno 1984, n.222;
  6. prestazioni di cui agli articoli 19, 20, 21, 22, 27, 28, 29, 30, 38 e 44 del decreto-legge 17 marzo 2020 n. 18, convertito, con modificazioni, dalla legge 24 aprile 2020, n. 27, così come prorogate e integrate dal decreto-legge 19 maggio 2020, n. 34, convertito, con modificazioni, dalla legge 17 luglio 2020, n. 77, dal decreto-legge 14 agosto 2020, n. 104, convertito con modificazioni, dalla legge 13 ottobre 2020, n. 126, dal decreto legge 28 ottobre 2020, n. 137, convertito, con modificazioni, dalla legge 18 dicembre 2020, n. 176, e dal presente decreto.

A tal fine, tutti i beneficiari, con eccezione dei soggetti per i quali si è registrata un’incoerenza con i dati comunicati dall’INPS, riceveranno a breve una mail per l’accesso in piattaforma. Contestualmente, l’accesso sarà possibile anche con le modalità  che seguono

Procedura per accedere alla piattaforma Sportesalute per il Bonus sportivi

Per accedere alla piattaforma si devono seguire  le seguenti indicazioni:

1) prendere appuntamento per l’accesso in piattaforma inviando un SMS con il Codice Fiscale al numero 339.9940875

2) accedere alla piattaforma al seguente link: https://curaitalia.sportesalute.eu/accesso

3) per accedere alla piattaforma è necessario inserire: il proprio Codice Fiscale (tutto maiuscolo e tutto attaccato), la password scelta in fase di registrazione e il codice univoco ricevuto via SMS.

4) una volta ottenuto l’accesso alla piattaforma,  si seguono le indicazioni in home page;

Per eventuale supporto nell’accesso alla piattaforma è possibile contattare il numero 06.32722020, dal lunedì al venerdì dalle 9:00 alle 17:00.

Aggiornamento 20 Aprile: proroga  per la conferma dei requisiti

Con un comunicato sul proprio canale  Telegram, la società ha comunicato anche su richiesta della Sottosegretaria Valentina Vezzali è stato deciso di riaprire i termini per confermare i requisiti per il mese di gennaio, febbraio e marzo 2021 a coloro che non lo hanno ancora fatto (circa il 10% di coloro che lo avevano già ricevuto nel 2020) 

Il nuovo termine scade alla mezzanotte del 27 aprile 2021.

Gli interessati nelle prossime ore riceveranno una nuova mail con la procedura guidata per cliccare sul link personalizzato e confermare il possesso dei requisiti per il bOnus collaboratori sportivi 2021 o per rinunciare.

ATTENZIONE  Per ulteriore scrupolo è stata riattivata  la procedura di accesso alla piattaforma  solo ed esclusivamente per tali  aventi diritto, non di coloro per cui l'erogazione fosse stata sospesa per incongruenze rilevate dall'INPS.  

La Sociietà ha anche comunicato che per tutti coloro che hanno presentato correttamente le domande i bonifici sono stati già effettuati.