Indennità antitubercolari INPS 2021

Pubblicata il 22 gennaio 2021 la circolare INPS n. 8 con gli importi delle indennità antitubercolari 2020 definitivi e per il 2021 in via provvisoria.

L'istituto ricorda che gli importi della misura fissa delle indennità antitubercolari sono correlati per legge  al trattamento minimo delle pensioni a carico del Fondo pensioni lavoratori dipendenti.

Pertanto a seguito del decreto del Ministro dell’Economia e delle finanze, di concerto con il Ministro del Lavoro e delle politiche sociali, del 16 novembre 2020 sulla perequazione delle pensioni per il 2020 (in via provvisoria) e il valore definitivo per l’anno 2019, le percentuali di variazione sono pari rispettivamente allo 0,0% dal 1° gennaio 2021 e a + 0,5% dal 1° gennaio 2020.

Conseguentemente, gli importi risultano le seguenti .

1°gennaio 2020

1°gennaio 2021

  • Indennità giornaliera spettante agli assistiti in qualità di assicurati

€ 13,50

€ 13,50

  • Indennità giornaliera spettante agli assistiti in qualità di familiari di assicurato, nonché ai pensionati o titolari di rendita ed ai loro familiari ammessi a fruire delle prestazioni antitubercolari ai sensi dell’articolo 1 della legge n. 419/1975

€ 6,74

€ 6,74

  • Indennità post-sanatoriale spettante agli assistiti in qualità di assicurati (giornaliera)

€ 22,49

€ 22,49

  • Indennità post-sanatoriale spettante agli assistiti in qualità di familiari di assicurato, nonché ai pensionati o titolari di rendita ed ai loro familiari ammessi a fruire delle prestazioni antitubercolari ai sensi dell’articolo 1 della legge n. 419/1975 (giornaliera)

€ 11,25

€ 11,25

  • Assegno di cura o di sostentamento (mensile)

€ 90,77

€ 90,77

La circolare precisa anche che  l’aggiornamento sarà operato, a decorrere dal 1° gennaio 2021, anche sulle indennità giornaliere, spettanti agli assicurati contro la tubercolosi in misura pari all’indennità di malattia per i primi 180 giorni di assistenza. 

In ogni caso, se l’indennità di malattia da corrispondere dovesse risultare inferiore all’indennità giornaliera prevista nella misura fissa di euro 13,50, dovrà essere erogata quest’ultima.